Le cose da fare

  vi sono, al termine del 2016, in Italia parecchie emergenze. Il mio elemenco è questo:ImmigrazioneLavoro (in particolare giovanile)SanitàAmbiente, sviluppo e territorioIstruzione (da quella primaria all’università)Il nuovo giacimento della cultura e del turismoLo Stato e la sua strutturaUn nuovo e leale  rapporto con i corpi intermediLegge elettorale L’uscita dalla recessione più grave della storia del nostro Paese si accompagna, anche a causa del calendario politico dei prossimi mesi, all’emergere di una domanda di fondo che riguarda il “modello” da seguire per migliorare il benessere della società italiana nel breve e nel medio termine.

Categoria: 

Germanichellum? Ma mi faccia il piacere!

L’elaborazione di un nuovo sistema elettorale in seno ai partiti sembra volerci far credere che  la base di tale lavoro risieda nel cosiddetto Sistema Tedesco.Probabilmente ne uscirà un sistema elettorale ancora una volta incostituzionale (ma “buono” per votare almeno una volta) che metterà nelle mani dei partiti, ma soprattutto di chi li dirige, la possibilità di scegliere le candidature e, di conseguenza, gli eletti.Nessun giornale sta ponendo dubbi su questo ulteriore scippo compiuto ai danni della democrazia.

Categoria: 

Buon 25 aprile!

Che la festa del 25 aprile nel corso degli ultimi anni si sia un po' snaturata è cosa nota. E la responsabilità non è certo del “25 aprile”, nemmeno del Governo; men che meno dei resistenti (o di chi oggi ne rappresenta lo spirito...).

E allora?

Dovremmo provare a fare un passo indietro e cercare di capire cosa ha allontanato gli uni dagli altri per questa come per altre occasioni.

Categoria: 

Massimo Cacciari ad Alessandria

Nel corso di un incontro tenutosi ad Alessandria nei primi giorni di febbraio 2017, il filosofo professor Massimo Cacciari ha tenuto una piccola lezione sul tema della Democrazia.

La Democrazia è in crisi. La Democrazia rappresentativa è in crisi.Lo è in Italia, in Europa, nel mondo occidentale dove questa, in qualche modo, si è imposta come sistema dando luogo a differenti ma simili forme di rappresentanza e di governo.

Categoria: 

Sul diritto alla cittadinanza occorre fare presto!

 La legge sulla cittadinanza dei bambini nati in Italia e che studiano in Italia, quella dello ‘ius soli temperato’ e della introduzione dello ‘ius culturae’, che ratifica e da’ diritti a una prima generazione di ‘nuovi piccoli italiani’, deve essere un altro pilastro di questo 2016 dei diritti civili.Dopo l'approvazione della legge Cirinnà oggi è giunto il momento di procedere e di riconoscere uno stato di fatto ormai maturo!

Ha fatto bene la presidente della Camera, Laura Boldrini, a ricordarne l’urgenza, dopo lo straordinario lavoro fatto alla Camera, almeno per la parte riguardanti i minori”.

Lo ha dichiarato in una nota il presidente della Commissione Affari Sociali, Mario Marazziti (Democrazia Solidale-CD) e primo firmatario e sostenitore gia’ del piu’ antico dei disegni di legge in materia di cittadinanza, quello del 2004.

Categoria: 

Perché l'ospedale unico a Cambiano

Come cittadino di Trofarello aderisco al movimento di opinione nato qualche settimana fa, ad opera di Mario Cassardo, allo scopo di coinvolgere le istituzioni locali, i mass media, le popolazioni dei comuni tra Cambiano, Trofarello, Pecetto, Santena, Chieri e comuni limitrofi per chiedere alla Regione Piemonte di individuare l'area al confine tra Cambiano e Trofarello quale destinazione del futuro ospedale dell'ASL 5. La localizzazione individuata è baricentrica sia dal punto di vista geografico sia dal punto di vista demografico. Tra Nichelino e il margine estremo della provincia di Torino al confine delle province di Asti e Cuneo, quest'area è in grado di essere facilmente raggiungibile (treno, autostrada, tangenziale).

Categoria: 

Son passati 13 anni...

Da una intervista a Repubblica...La vittoria di Cavaletto Sulle mappe Arpa c' è la prova della truffa

Estrae una mappa con il timbro «Arpa» e la mostra orgoglioso come un trofeo. Su quella carta c' è la prova della truffa di Agostino Tocci, il concessionario di Moncalieri che denunciò danni alluvionali inesistenti. La prova che aveva ragione lui, Marco Cavaletto, l' uomo che ha combattuto contro Matteo Brigandì fino a far esplodere lo scandalo che ha portato all' arresto dell' assessore. «Ma ci crede se le dico che quel giorno non è stato un bel giorno per me? Da questa storia abbiamo finito per perderci tutti. Perché la pubblica amministrazione ha subito un colpo di immagine che sarà difficile far dimenticare»

Categoria: 

Pagine

Abbonamento a Front page feed